Qbeta

”Il mandorlo è in fiore e io che sogno un viaggio nel mondo” è la frase che ha in se il senso intero del lavoro dei Qbeta. Il mandorlo è albero che adorna i movimenti irregolari e aspri della nostra terra. Nelle sue radici scorre la linfa della Sicilia stessa, con le sue suggestioni più vivide – e fortemente siciliani sono i QBeta. Ma il mandorlo è anche albero “aperto”, innestabile con altri frutti – pesca, albicocca, ecc…, ed è ciò che Peppe Cubeta & company cercano di fare nel loro percorso creativo: prendere le radici della cultura siciliana – musicale, simbolica, linguistica – ed innestarla di suggestioni esterne, andando a coglierle in quello che è ormai diventato un luogo simbolico, un luogo dell’anima più che geografico, visto che geograficamente intesse fili che attraversano terre e oceani diverse: un mandorlo con le radici ben infisse in Sicilia, ma che si nutre anche di terra ocra d’Africa, di vento meticcio latino/americano, dei ritmi sanguigni dei Balcani, di solarità Mediterranea quindi, meglio ancora di “Sud” del mondo; un grande mandorlo vigoroso, ricco di essenze e umori del sud.